REUMATOLOGIA

La reumatologia è la branca della medicina che si occupa delle malattie che interessano l’apparato muscolo scheletrico, in particolare quelle reumatiche. Le patologie osteoarticolari più trattate sono le artriti, l’artrite reumatoide, la gotta, le artrosi e l’osteoporosi.

La visita reumatologica è necessaria ad accertare l’origine del disturbo e a impostare la cura più adatta.

Prestazioni:

  • Visita reumatologica
  • Infiltrazioni

FILIPPI Dr. Federico – Libero Professionista

DETTAGLI

Si occupa di Reumatologia e Medicina Interna.
Esegue la visita reumatologica e infiltrazioni intra articolari di medicamenti e piastrine (queste ultime) in altra sede).
Si occupa anche di formazione su argomenti di Reumatologia a varie professionalità.

GIOLLO Dr. Alessandro – Libero Professionista

DETTAGLI

Specialista in Reumatologia

  • Visita reumatologica con ecografia articolare
  • Visita osteometabolica (densitometria ossea ed osteoporosi)
  • Infiltrazioni articolari in ecoguida con acido ialuronico

La visita reumatologica è indicata in tutti quei casi di dolore muscolo-scheletrico e articolare cronico che non trova soluzione con le comuni terapie fisiche. In particolare, il reumatologo si occupa del dolore infiammatorio (dolore notturno, a riposo, che spesso migliora con il movimento ed è associato a rigidità), ma anche della terapia infiltrativa dell’artrosi. I quadri più comuni che giungono all’attenzione del reumatologo sono rappresentati dal dolore alle mani o ai piedi (spesso con gonfiore), la gonalgia (dolore al ginocchio), le lombalgie (dolore lombare/gluteo) e al cingolo scapolare (spalle) o pelvico (anche). È necessario in questi casi approfondire la presenza di una artrite, che può interessare tutte le articolazioni ed anche la colonna vertebrale.

A Verona, dove mi sono specializzato sotto la guida del Prof. Adami prima e del Prof. Rossini poi, ho accumulato esperienza sulla diagnosi e il trattamento delle problematiche ossee dei pazienti con dolore articolare: osteoporosi, algodistrofia (edema osseo – neridronato) e altre malattie metaboliche dell’osso (Paget…).

Tuttavia, e frequentemente nella fascia 20-40 anni, molto spesso il dolore articolare è solo uno dei segnali di una patologia reumatica più complessa, ossia di una malattia sistemica del connettivo (connettivite); oppure può essere anche un segno tardivo di una di queste malattie che richiedono esperienza clinica specifica (lupus, vasculiti, sclerodermia, miosite, Sjogren, polimialgia reumatica). Pertanto spesso alcuni indizi di una malattia reumatica (fenomeno di Raynaud – “dita bianche”, secchezza degli occhi o delle fauci, stanchezza cronica, problemi cutanei – psoriasi…) possono passare inosservate all’occhio meno esperto, causando un ritardo nella diagnosi. Nello specifico mi sono specializzato, nel corso di una fellowship presso il Leeds Institute of Rheumatic and Musculoskeletal Medicine, nella diagnosi e il trattamento della sclerodermia e delle vasculiti, e ulteriormente ho approfondito l’interessamento cardiaco di queste patologie. Presso l’UO di Reumatologia di Verona sono attualmente in carico al servizio di Day Hospital e degli ambulatori a cui afferiscono i pazienti affetti da sclerodermia e vasculiti sistemiche e altre malattie complesse.